AGOSTO IN.......YOGA CON ALIDA MAZZARO     

                                                                                                                       

Alida ci condurrà alla scoperta delle radici e dell'energia femminile creativa secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan

 Conoscere e praticare le tecniche di yoga kundalini che armonizzano il 1 e il 2 Chakra

"Attiveremo i nostri centri energetici,

li equilibrieremo con esercizi di respirazione, mantra, krya e mudra

ne parleremo anche prestando attenzione al cibo, all'abbigliamento e ai colori."

                                                                                                                                                                            ALIDA  MAZZARO

In questo percorso proponiamo due sessioni in differenti orari per agevolare la partecipazione,

incontri al femminile a ritmo della luna

partendo dal plenilunio del 19 luglio 2016

Un' occasione per parlare di Donna, del ciclo  femminile  legato al ciclo lunare.
Un' occasione per entrare in noi stesse e riscoprire la nostra femminilità e la nostra essenza di dee.
Un po' di nozioni informative, un po' di confronto sui vissuti,  un po di movimento,
un po di ritualità naturale...siamo Donne!!!
Creazione di oli o acque benefiche,  finale con meditazione guidata.
Gli incontri si svolgeranno a gragnano alle ore 21,15. Il primo, il 19 luglio, in occasione della luna piena

Incontro del 19 luglio e 4 agosto 2016
Introduzione sulle energie di questa  luna (come agisce, cosa porta) per confrontarci liberamente tra noi sul risuonare o meno dei contenuti raccontati;
dopo un giro di esperienze e pensieri, entreremo nel vivo della meditazione che vede la donna in senso sacro, collegata alle antenate e alla dea.
Passaremo, poi, ad un momento di radicamento alla terra con movimenti specificamente creati in una danza libera che ci faccia scaricare la giornata e ci consenta di entrare nel nostro spazio interno;
rilassate e centrate saremo pronte per la meditazione di connessione al cuore di madre terra ed al nostro femminino: la meditazione che ho strutturato, è molto potente ed adatta al periodo di trasformazione che stiamo vivendo.
Va molto in profondità e sarà molto curativa per tutte e rigenerante.
    
Incontro del 18 agosto 2016
Continueremo il percorso al femminile di trasformazione, iniziato la volta scorsa, in occasione del novilunio che sostiene i buoni propositi.
Abbiamo parlato di una dieta allineata alle fasi lunari e, come anticipato, per utilizzare al meglio la "spinta" lunare, per le partecipanti volenterose
sarà disponibile una breve scheda di approfondimento preparata da Paola, che attingendo dalla sua esperienza di naturopata ha creato due differenti strategie di alimentazione, da tenere a portata di mano, e magari, prima o poi, provare a seguirle seguendo le indicazioni fornite.

Riproporremo con delle nuove coinvolgenti attivazioni, il lavoro fatto nello scorso incontro con l' acqua energizzata attraverso le vibrazioni delle campane di cristallo, approfondendendone e sviluppandone i benefici: ricordate di portare una bottiglietta dove raccogliere l'acqua energizzata che vi sarà donata per il vostro uso nei giorni successivi.

Al termine guiderò una meditazione che ci metterà ancora piu in contatto con la nostra capacità di trasformazione verso la nostra vera essenza

conduce Silvia Del Vigna

reiki master kundalini-gold, 9 rito munay ki, Priestess of de moon

E' gradita la prenotazione ai singoli incontri, che saranno ad offerta libera.
Per stare comode è preferibile portare un tappetino da yoga, o un telo e/o un cuscino.


 
Per maggiori dettagli o per prenotare, potete chiamare


Silvia: 328.2354608
Paola: 347.9184432

LA  GUARIGIONE A DISTANZA: UN ATTO D'AMORE E DI CONSAPEVOLEZZA

Il racconto di un uomo che ne ha fatto la sua dimensione

Venerdì 6 novembre ore 21.00  a Gragnano 

INCONTRO GRATUITO

Giuseppe si presenta:

“ Sento che sono in un percorso personale e continuo di sviluppo spirituale, iniziato nel 1975 in Scozia a Edinburgo con l’apprendimento in lingua inglese della tecnica della Meditazione trascendentale (quella diventata famosa per i Beatles), che pratico da allora ogni giorno.

20 anni di esperienza negli eventi incentrati sul Benessere olistico e sulla difesa dell’Ambiente con l'orgaizzazione delle prime  Ecofestival, e dal 2006 ho iniziato a fare tanta esperienza pratica di Radiestesia con il biotensor (sia sulle case sia con le persone).

Nel 2008 il fatidico incontro di personale guarigione spirituale con il  Guaritore spirituale russo Pjotr Elkunoviz.  Assistere di persona sia  su di me che su altri alla vitalizzazione e al  riallineamento istantaneo della colonna vertebrale con la sola forza del pensiero, ha aperto la mia mente a tante nuove domande sulle forze che governano la vita umana e il mondo circostante: nell'osservazione e considerazione che questo avviene anche a grande distanza tra il guaritore e la persona.

Da allora tanta pratica con passione e tenacia, traendo continui spunti di miglioramento da libri su Pjotr Elkunoviz, dal settore, e da contatti con altri operatori del benessere.... Grazie a Dio, ho cominciato ad avere risultati sempre migliori e soddisfazione per tutti....giorno dopo giorno, di anno in anno.”

Sarà una occasione per confrontarci su temi che talvolta sono difficili da trattare, e ci apriremo al mondo dell'invisibile con serena umiltà e curiosità.

E' gradita prenotazione. Per maggiori info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Primo evento all'aperto della stagione 2016:

LA RACCOLTA DEL SAMBUCO

giovedi 21 aprile ore 18,00-20,00

La Fata Holda era, nella tradizione germanica, una creatura bellissima dai capelli dorati, che manteneva equilibrio tra freddo della neve e  candore di questi fiori, rappresentando la forza contro le difficoltà. Nella tradizione britannica, era una creatura sgradevole e potente,  che combatteva con le forze maligne, l'eterno circuito del bene e del male. Entrambe le creature erano legate a questo albero, da sempre sacro ad ogni tradizione, per il suo rappresentare il rinnovamento.

I druidi e gli antichi Celti riconoscevano un potere di allontanare il male a questo albero. Nel calendario celtico rappresentava il tredicesimo mese lunare: secondo la loro mitologia arborea, significava passaggio, rigenerazione, rinnovamento. E' associato alla morte, alla rinascita e al rinnovamento, così come ogni fine ha un nuovo inizio.

Gli indiani d’America hanno utilizzato per secoli la corteccia della pianta per curare gonfiori, infiammazioni ed anche per facilitare il parto.

Nella nostra cultura, il sambuco era ritenuto un albero in possesso di proprietà mistiche ed era considerato di buon auspicio piantarne un albero vicino alla casa. Si pensava che allontanava malattie e spiriti maligni. Una leggenda narra che la croce sui cui fu crocefisso Gesù Cristo fosse stata costruita con il legno di sambuco ed anche Giuda su narra che si fosse impiccato ad un rami di questo albero.

La medicina antica ha da sempre riconosciuto al Sambuco la ricchezza di proprietà benefiche soprattutto nei riguardi delle funzioni intestinali e renali. Per secoli – accanto alla camomilla – è stato uno dei principali rimedi della medicina popolare. Oggi, questi potenziali, sono confermati dalla ricerca moderna.

I suoi principi attivi sono contenuti nei fiori, nelle bacche, nelle foglie e nella seconda corteccia.

Appuntamento per conoscerlo, raccoglierlo e prepararlo

Giovedì 21 aprile ore 18.00 – 20.00 a Gragnano

Per maggiori info, o per prenotarsi, cell. 347.9484432 Paola oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Menopausa,... più in pausa!

Domenica 18 ottobre dalle ore 20.30 alle 23.00 - presso la Sala Pardi della Biblioteca Artemisia a Tassignano - Capannori

Conferenza dibattito aperta e gratuita

Relatrici:

le donne che interverranno,  per raccontare la loro esperienza, e condividerla come Sapienza  di  Vita.

Moderatrice:

Alida Mazzaro Naturopata, Counsellor, Insegnante yoga, saggista. Vive a Roma ed è cittadina del Mondo.

Autrice del libro: Io e Lei – Manuale di manutenzione olistica per una Va.gina consapevole. Ed. Mediterranee

La serata sarà  condotta da Alida Mazzaro, e le "relatrici" saranno le donne, tutte le donne che vorranno. Per parlare è possibile prenotare via e-mail, oppure indicare il proprio intervento all'ingresso della Sala Pardi, la sera stessa.

Il cambiamento femminile che coincide con la menopausa conduce oggi la donna in una nuova immagine di sé, innovativa, non agevole da individuare.

La Società oggi, sta cercando anch'essa in una nuova identità proviamo insieme a costruire una realtà innovativa, nella quale specchiarci e gioire quotidianamente.

Sarà un momento in cui incontrare altre donne con cui ridere e trovare leggerezza. Con l'esperienza vissuta trasformare la propria realtà e quella delle persone che amiamo.

“Nasciamo, e veniamo nutrite e sostenute psicologicamente da genitori, insegnanti e società che tendono a proporre un ruolo femminile ben determinato ed integrato. Andiamo avanti con i nostri piedi e sull'esperienza di crescita, viviamo la nostra maturità, il ruolo di donna in carriera che la società preme che sia integrato con il ruolo di moglie, di madre, di attivista sociale...e facciamo i salti mortali perché sappiamo che così va fatto....

Ad un certo punto, esauste più o meno, i figli cresciuti, e la coppia anche, si apre un grande cambiamento, simile a quello che accade nella adolescenza -che viene definito come la metamorfosi da bruco in farfalla-....ma ora è al contrario: la farfalla c' è già, ora....cosa accade?

E lì, difficile trovare qualcuno che ci aiuta, gli argomenti sono intimi, sessualità, difficoltà relazionali con figli, marito, talvolta anche con le amiche... a parte qualche farmaco che viene consigliato per i vari disturbi. Talvolta ci aiuta l'esperienza di un' amica che, se siamo fortunate, l'ha già passata, e magari, nel suo disagio, ci ha fatto tanta tenerezza... E noi siamo come un treno in corsa che sa(peva) dove andare, ma, ora? Dove andare? Come agire e per cosa?

Il più delle volte ci chiudiamo nella solitudine, senza poter sorridere e giocare con le novità che accadono, come succede ad un bimbo quando comincia a camminare, i cambiamenti sono tanti e possono essere meravigliosi, per chi riesce ad avere una visione grandangolare altrimenti si parla troppo di rughe, di invecchiamento, di calo di energia....”

Paola

A tutte le donne che invieranno e-mail di adesione alla serata, verrà dato un piccolo presente:

L'Associazione Asclepeion compie 10 anni, questa è la nostra, e la vostra Festa!!!!!

Menopausa .... più in pausa

perché con le pause ci arricchiamo dentro e siamo pronte ad aprirci ad un ruolo nuovo per una società più matura e più consapevole,

perché sono le Donne che generano la Società.

 

Powered by Amazing-Templates.com 2014 - All Rights Reserved.